Venti minuti per vivere meglio

Venti minuti di attività fisica al giorno aiutano a vivere meglio e più in salute.

I numeri sono impietosi: è stato calcolato che negli Usa circa il 10% delle morti precoci, ovvero quelle tra i 25 e i 64 anni di età, è legato a una scarsa attività fisica. Se vogliamo guardare l’aspetto economico, la spesa sanitaria causata da un’attività fisica inferiore a quella raccomandata è in quel Paese pari a circa 117 miliardi di dollari ogni anno.

Circa due volte l’incremento annuo del debito pubblico italiano. Questo dato è ancora più impressionante se si considera che solo un maschio su quattro, meno di una donna su cinque e, ancora peggio, solo un adolescente su cinque praticano sufficiente attività fisica.

Ma cosa intendono gli americani per sufficiente attività fisica? Ci verrebbe da immaginare, data l’enorme cultura sportiva degli Usa, prove impossibili da superare per la maggior parte degli individui, o a ore e ore da passare in palestra o in piscina.

I consigli per l’attività fisica

Per fortuna non è così. Lo dimostrano la serie di consigli (in gergo si parla di linee guida – Physical Activity Guidelines for Americans) recentemente pubblicati su JAMA (Journal of American Medical Association), una delle riviste mediche più autorevoli al mondo.

Qual è quindi la quantità di esercizio fisico al quale deve sottoporsi un adulto sano per rientrare nella categoria di chi pratica una sufficiente attività fisica? Poco più di venti minuti al giorno (150 minuti a settimana) di attività cosiddette aerobiche, che rinforzano particolarmente il cuore, quali camminata veloce, corsa, nuoto o bicicletta; più un paio di sedute a settimana di esercizi di rafforzamento muscolare quali flessioni, sollevamenti sulle gambe o altro tipo di sollevamento pesi.

Basta poco per tenere il fisico in esercizio

In teoria, avendo per esempio a disposizione una cyclette, l’esercizio minimo necessario potrebbe essere svolto anche in casa. Raggiungere a piedi o in bicicletta il posto di lavoro, aumentando un minimo l’intensità dello sforzo è un’altra possibilità.

Particolare attenzione è rivolta ai ragazzi dai 6 ai 17 anni, in cui l’attività minima consigliata sale ad almeno un’ora di attività aerobiche al giorno e almeno tre sedute settimanali di rafforzamento.

L’opinione dei medici americani

I medici americani la mettono molto sul pratico e stimano che il solo rispetto di queste linee guida, potrebbe portare a risparmiare nei prossimi anni miliardi di dollari e, ancora più importante, di salvare migliaia di vite umane.

Inoltre, l’attenzione rivolta ai bambini e agli adolescenti permetterebbe di far fronte a quello che viene visto dagli statunitensi come un vero e proprio problema di sicurezza nazionale: un terzo degli individui dai 17 ai 24 anni non può essere arruolato nelle forze armate a causa dell’obesità.

L’attività fisica non giova solo al cuore

Ci sono, però, anche altri benefici in termini di miglioramento generale della qualità della vita, che interessano tutte le strutture e gli organi del nostro corpo. Non solo il cuore e gli altri muscoli, ma anche le ossa (soprattutto nei ragazzi), il metabolismo e addirittura il cervello possono trarre giovamento da una costante attività fisica.

Tutta una serie di studi dimostrano, per esempio, come i bambini che praticano regolarmente un’attività sportiva abbiano capacità di apprendimento superiori a quella dei coetanei sedentari. L’umore e la qualità del sonno sia nel bambino che nell'adulto migliorano in chi pratica attività fisica.

Per finire, studi importanti hanno chiaramente dimostrato come anche l’incidenza di vari tipi di tumori è chiaramente minore in chi fa sport.

Un toccasana? In un’epoca in cui intrugli miracolosi di vario tipo proliferano sulla rete, possiamo dire chiaramente di sì. Ci vuole un po’ di volontà e di capacità organizzativa. Siamo tutti oberati da impegni di vario tipo (lavoro, famiglia, varie ed eventuali). Lo sappiamo. È altrettanto vero, però, che spesso ci nascondiamo dietro a questa scusa. In fin dei conti, si tratta di venti minuti.

Resta collegato a news e novità!

Registrati alla nostra mailing list e riceverai in anteprima notizie e novità da nostro team.
Non ti preoccupare, tutte le informazioni che ci darai non saranno diffuse.

Registrati
/body>