Il nuoto oltre la pandemia

nuoto nuoto agonistico nuoto come stile di vita sport come stile di vita sport e salute squadra Mar 11, 2021

20 atleti qualificati ai Campionati Regionali Categoria di nuoto, in programma nelle date 06.07.13.14 marzo 2021: traguardo storico per la società SPORT CLUB 12 ISPRA.

 

Sono 59 le gare in vasca da 25m che avranno come protagonisti gli atleti della società SPORT CLUB 12 ISPRA ai prossimi Campionati Regionali Categoria di nuoto, partiti il primo weekend di marzo 2021.

Un risultato di portata tale da far rivivere la lunga storia della realtà natatoria di Ispra: 20 nuotatori iscritti a uno dei più importanti appuntamenti sportivi del periodo invernale.

L’allenatore della squadra, Federico Lavacca, esprime fiducia e suona la carica per tutti i suoi:

«Siamo orgogliosi di essere presenti con un gruppo numeroso ad una manifestazione così prestigiosa. Per molti è l'appuntamento più importante di questa parte di stagione; per altri è una gara di passaggio fondamentale in vista degli Assoluti e dei Campionati Italiani (su base regionale) tra circa un mese. Ci sono molte chance di podio. Abbiamo buone aspettative su tutti, in particolare su Marta Bonato, Gianluca Raffaelli, Davide e Francesco Lazzari. Questi ragazzi puntano infatti ad avere un riscontro cronometrico valido per una medaglia nazionale. Le motivazioni di certo non mancano».

Prima ancora di tuffarsi dai blocchi questi Campionati Regionali Categoria hanno già il sapore del successo per Ferdinando Diano, presidente della società SPORT CLUB 12 ISPRA, che esprime legittima soddisfazione così:

«Per la nostra società è un risultato storico. Portare ben 20 atleti a competere rappresenta un rilancio per la squadra. Questo traguardo è frutto dell’impegno di tutti. Mi complimento con i nostri atleti e voglio ringraziare soprattutto i loro genitori, che non ci hanno fatto mai mancare supporto e collaborazione in questi mesi difficili».

Il presidente Diano prosegue mettendo in risalto la doppia valenza di quanto fatto dalla squadra, con un inevitabile riferimento alla situazione attuale: «In un momento drammatico per tutto il settore sportivo tutto questo dà un messaggio di ottimismo non da poco. Grazie ai nostri ragazzi e ai loro genitori, sempre presenti, siamo riusciti a mantenere sempre vivo e funzionante il centro natatorio di Ispra, nonostante le enormi criticità date dalla pandemia in corso. Ecco perché per SPORT CLUB 12 ISPRA si tratta anche di una soddisfazione a livello sociale. Mentre sempre più certezze vengono meno, abbiamo consentito ai nostri ragazzi di vivere una quotidianità sportiva nella loro piscina. Vogliamo proseguire così, garantendo quella continuità di servizio che nello sport agonistico e non solo è determinante».

Alle parole del presidente fanno eco quelle del coach Lavacca, che sottolinea l’importanza di aver svolto una preparazione ottimale grazie alla disponibilità costante dello spazio acqua del centro sportivo di Via Leopardi 232: «Sicuramente abbiamo una spinta in più grazie alla possibilità che abbiamo avuto di allenarci in casa, senza mai fermarci nonostante l’emergenza Covid. I ragazzi sono carichi e pronti a dare il massimo. Andiamo a finalizzare quello che è stato il lavoro di sei mesi, cercando di portare in vasca le prestazioni migliori possibili».